Da non perdere

Anche quest’anno, per la sua dodicesima edizione, il quartiere fieristico della Capitale sarà sede, dal 2 al 4 febbraio, di una ricca esposizione dell’universo professionale dell’estetica e del benessere, che vede la partecipazione delle principali aziende di settore e delle loro novità. Fiera Roma sarà anche il luogo in cui convegni, dibattiti, lezioni e dimostrazioni rappresenteranno la chiave per raggiungere un nuovo obiettivo: Estetica 2020.

La manifestazione presenta un nuovo concept nell’estetica che vede l’evoluzione della professionista della bellezza. Nasce la figura dell’epidermal tutor.  Un’evoluzione ambita, un percorso che mette al centro l’estetista e mira a fornire maggior autorevolezza a questa importante professione con lo scopo di sviluppare un nuovo modello di business: da artigiana a beauty coach, da artigiana a tutor, in grado di affiancare la propria clientela a 360°. Il fil- rouge tematico delle tre giornate sarà l’affascinante scienza che studia come l’ambiente che ci circonda, le abitudini di vita e la storia individuale influenzino l’espressione dei geni codificata nel DNA, a cominciare dalla bellezza esteriore,  con interessanti approfondimenti di cultura dermocosmetologica a più ampio spettro.

Coordinati dal noto cosmetologo Umberto Borellini, esperti di medicina ed estetica, saranno i protagonisti del  fitto programma formativo per le estetiste.

Infotainment è la parola chiave per immaginare l’atmosfera di questi tre giorni dedicati alla bellezza del corpo e della mente. 

Informazione e dimostrazioni spettacolari si alternano a incontri tecnici e tematici.

Un intero padiglione sarà dedicato alla bellezza e alla cura delle unghie: anche quest’anno verranno presentate le ultime tendenze di un mercato sempre in continua evoluzione, con nuovi focus e soprattutto nuove prospettive per una visione del settore proiettata all’innovazione.

La seconda edizione di VO – Salone del Veicolo d’Occasione, che si terrà dal 7 al 10 marzo prossimi in Fiera Roma, acquista ancora più rilevanza a seguito della recente pubblicazione dei dati di mercato usato Unrae,

relativi al 2017 ed al primo trimestre 2018.  5.306.589 trasferimenti di proprietà complessivi pari a un incremento del 6,4% rispetto al  2016.

I trasferimenti netti (trasferimenti al netto delle minivolture, i trasferimenti di proprietà temporanei) , con 2.885.351 unità, hanno segnato una crescita del 4,9% rispetto all’anno precedente.  Nel I trimestre dell’anno in corso si registra una crescita dei trasferimenti netti del 2,2%

I 2.885.000 trasferimenti netti hanno generato nel 2017 un fatturato di 19,7 miliardi di euro in crescita del 12% rispetto ai 17,5 dell’anno 2016. Nel I trimestre del 2018 il giro d’affari è stato di 5,5 miliardi di euro, +10% rispetto allo stesso periodo del 2017.

In aumento i privati che acquistano la vettura usata da un operatore di settore.

L’analisi dei trasferimenti netti per tipologia di contraente evidenzia un aumento delle vendite di auto usate da società (principalmente Reti di vendita) a clienti privati. La crescita di rappresentatività degli operatori di settore deriva da una maggiore disponibilità di vetture usate a Km 0 e di quelle che escono dal parco delle società di noleggio. Un driver importante di scelta risiede anche nell’affidabilità e serietà delle reti ufficiali o degli operatori di settore rispetto ad un venditore privato che può presentare incognite superiori.

Anche il noleggio è una fonte importante di autovetture che entrano nel mercato dell’usato.

Dati che rafforzano un canale commerciale innovativo, come VO, a disposizione di concessionari e case auto, gestori di flotte, società di noleggio, aziende del settore automotive, aziende di servizi quale supporto agli strumenti di vendita più tradizionali su una piazza, quella romana e delle grandi città del centro-sud (Napoli e Bari in primis), che rappresentano un indubbio riferimento di mercato per automobili circolanti.

Dopo le 76 auto e oltre 50 contratti di noleggio siglati nell’edizione 2018, aumentano quindi le attese in termini di risultato di vendita per la prossima edizione 2019 di VO – Salone del Veicolo d’Occasione.

Roma Motodays, in programma dal 7 al 10 marzo 2019 in Fiera Roma, si prepara ad ospitare molte novità.

IL COMMUTING – 2Wheels 2Work è un’area dedicata al commuter che, ogni giorno, sceglie le due ruote per gli spostamenti casa-lavoro. L’area nasce con l’obiettivo di informare e sensibilizzare gli utenti verso un uso maggiore delle due ruote per muoversi in modo più intelligente, consapevole e sostenibile in città. Con oltre 700.000 veicoli a due ruote a motore immatricolati, di cui la metà sulle strada ogni giorno, Roma è la piazza ideale per parlare di mobilità e di commuting.

Si tratta di un progetto unico nel panorama delle fiere italiane con quattro giorni di eventi dal palco del padiglione 3 di Roma Motodays. 2W2W si svolge in collaborazione con Roma Servizi Mobilità, Università degli Studi Roma Tre, Università degli Studi Niccolò Cusano, FMI – Federazione Motociclistica Italiana e Honda Italia.

Dalle nuove tecnologie digitali all’elettronica, dalla realtà aumentata alle nuove forme di smart mobility: tutto questo andrà in scena nella prossima edizione di 2W2W, con start up, centri di ricerca, aziende e operatori del settore. Ci sarà spazio anche la nuova Green Riding Experience, l’area prove per i modelli elettrici ed i percorsi indoor per e-bike, monopattini ed hoverboard.

INNOVAZIONE E START UP Al via il contest per selezionare le startup più interessanti che saranno ospitate nell’area  Innovazione di 2W2W.  Ad aprire le giornate dedicate alla competizione, sabato 9 marzol’InnovationBreakfast, un evento unico nel suo genere, concepito per avviare e facilitare il confronto tra startup, aziende e investitori in modo piacevole e informale.

Le startup selezionate si sfideranno in un challenge dinamico ed originale. Un’ulteriore occasione di scambio e confronto con le maggiori aziende del mercato ed essere premiate. Quest’area non sarà quindi solo una zona espositiva, ma un momento di crescita e dialogo per tutti i partecipanti, dal consumatore alle grandi realtà che intervengono sul mercato.

INNOVAZIONE E RICERCA 2W2W rinnova il suo legame con la Ricerca, lanciando un contest dedicato alle università per idee e soluzioni innovative in tema di mobilità. I progetti, espressi attraverso il linguaggio video, concorreranno per conquistarsi un posto tra i primi cinque. A giudicare i progetti,  venerdì 8 marzo,  sarà una Commissione di valutazione creata ad hoc dal Comitato Scientifico di Roma Motodays.

Honda Italia sarà partner dell’iniziativa e parteciperà al comitato di valutazione dei progetti.  Al team vincitore, Honda Italia riserverà un premio di formazione in azienda. 

EVENTI SUL PALCO L’Agorà sarà il fulcro degli incontri sulla Mobilità, dove si parlerà dei progetti, degli obiettivi e delle nuove tendenze urbane attraverso workshop su sharing, smart mobility e sostenibilità con i principali operatori del settore.

OFFICINE – Roma sarà la sola tappa italiana ad ospitare anche lo Scrambler With Coffee, il Custom Bike Show Contest dedicato ai segmenti Café Racer e Scrambler, che vedrà la collaborazione con l’AMD World Championship Of Custom Bike Building che per l’occasione metterà in palio ben 3 iscrizioni gratuite alla Finale Mondiale di Colonia 2020. Inoltre sarà inserita una nuova data del Campionato Italian Motorcycle Championship Custom Bike Show. Tante le categorie ammesse: Freestyle, Metric, Modified H-D, Old Style, Streetfighter & Sport Bike, Café Racer, Bagger e Scrambler. 

LE MOTO STORICHE CON ASI Per gli appassionati delle moto d’altri tempi, al prossimo Roma Motodays sarà presente anche ASI, l’Automotoclub Storico Italiano, costituito nel 1966 e che oggi riunisce circa 202.000 appassionati di veicoli storici. Rappresenta istituzionalmente il motorismo storico italiano presso tutti gli organismi nazionali ed internazionali competenti.

I BIGLIETTI – Un’idea regalo per Natale, il CHRISTMAS BOX: due biglietti per il prossimo Roma Motodays a condizioni agevolate e con la possibilità di parcheggiare – in auto o in moto – all’interno del quartiere fieristico, con un mezzo per ogni coppia di biglietti della promo. La Christmas Box si può acquistare su Vivaticket fino al 6 gennaio.

Romics, giunto alla XXV edizione, è la grande rassegna internazionale sul fumetto, l’animazione, i games, il cinema e l’entertainment organizzata due volte l’anno da Fiera Roma.

Quattro giorni di kermesse ininterrotta con eventi, incontri e spettacoli: un programma ricchissimo che si tiene in numerose sale in contemporanea, con oltre 400.000 visitatori annuali. 

Grandi maestri del fumetto, illustrazione e animazione internazionale si alternano sui palchi di Romics per raccontare la loro straordinaria carriera artistica e per illustrare le basi tecniche e teoriche delle loro creazioni. Fumetto in diretta, workshop, tavole rotonde per incontrare i grandi protagonisti del fumetto italiano ed internazionale. Un’ area interamente dedicata alla narrativa per ragazzi e ai libri illustrati per bambini, con la partecipazione delle maggiori case editrici del settore. Nel corso della XXV edizione si confermano gli appuntamenti ormai imperdibili nel palinsesto del programma di Romics, come il Concorso Romics dei Libri a Fumetti che offre un panorama esauriente delle più recenti e rilevanti pubblicazioni di settore in Italia, edite dalle maggiori case editrici italiane specializzate; la premiazione della terza edizione del Concorso nazionale “I linguaggi dell’immaginario per la Scuola” realizzato con il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca rivolto alle scuole di ogni e ordine e grado; il Gran Galà del Doppiaggio che vedrà sfilare, come di consueto, tutte le voci degli attori di Hollywood; l’Area Pro sempre più ampia come luogo di incontro per appuntamenti professionali tra operatori, occasione per i giovani autori di sottoporre i propri lavori agli editori; il Movie Village che celebrerà i migliori film della primavera e le immancabili grandi mostre, Il Romics Cosplay Award, con le selezioni internazionali per la grande gara mondiale C4 che si tiene in Olanda.