Da non perdere

SEM – Safety & Electric Mobility (28 settembre)

Il 28 settembre, dalle 10 alle 18, Fiera Roma sarà teatro di un grande convegno dedicato alla Mobilità Elettrica e alla Sicurezza Stradale, primo passo verso SEM Expo, una vetrina espositiva e multimediale delle realtà più dinamichein questi ambiti: auto/moto/bici elettrica e nuove tecnologie ambientali, un appuntamento ideato da EMCTV e Fiera Roma e in via di costruzione. Queste le sessioni del SEM Forum: SICUREZZA STRADALE: LE INFRASTRUTTURE E LE NUOVE TECNOLOGIE PER LA RIDUZIONE DEGLI INCIDENTI IN ITALIA L’argomento  riguarda tutti noi, le nostre vite, quelle delle persone che amiamo o che semplicemente incontriamo sulle strade di tutti i giorni. Stare bene è una delle priorità dell’uomo e significa fare in totale sicurezza e tranquillità le cose quotidiane. La maggior parte dei trasporti, ancora oggi, si svolge su strada. La globalizzazione economica ha portato a una crescita della mobilità sia nel lavoro che nel tempo libero. Questo ha un suo prezzo: incidenti, rumorosità, emissioni di sostanze nocive che si ripercuotono anche gravemente su persone o cose. L’attenzione e il rispetto delle norme stradali di base è fondamentale per chi guida, così come il supporto e l’impegno per ridurre al minimo gli incidenti di istituzioni, aziende e tecnologie più innovative verso la mobilità a rischio zero. È necessario un approccio integrato per una circolazione migliore e più sicura: le infrastrutture contribuiscono in misura sostanziale alla sicurezza stradale così come i sistemi tecnici e di assistenza alla guida. Ne discutono tutti i principali protagonisti nazionali, sia istituzionali che del mondo delle aziende.

LE ENERGIE RINNOVABILI IN ITALIA: VERSO GLI OBIETTIVI AL 2020

È noto come il carbon fossile si stia esaurendo lasciando via libera a nuove forme di energia che rispettano l’ambiente che ci circonda. La direttiva 2009/28/CE del Parlamento europeo, recepita in Italia con il decreto legislativo n. 28 del 3 marzo 2011, ha assegnato al nostro Paese due obiettivi nazionali vincolanti in termini di “quota dei consumi finali lordi di energia coperta da fonti rinnovabili” (le cosiddette FER) al 2020: raggiungere una quota dei consumi finali lordi (CFL) complessivi di energia coperta da fonti rinnovabili almeno pari al 17 per cento, una quota dei consumi finali lordi (CFL) di energia nel settore dei trasporti coperta da fonti rinnovabili almeno pari al 10 per cento. L’Italia rappresenta l’11 per cento di tutta l’energia rinnovabile consumata nell’Unione europea, posizionandosi al terzo posto nell’impiego di fonti rinnovabili in Europa, subito dietro a Germania (17 per cento) e Francia (13 per cento). Più di un terzo dei consumi elettrici finali proviene da fonti rinnovabili. Ne discutono i più importanti attori italiani del settore.

Ore 15:00-16:00 – MOBILITÀ URBANA E CAR SHARING, LA NUOVA FRONTIERA SI CHIAMA  “SMART MOBILITY”

Il settore dei trasporti occupa una percentuale di rilievo, circa il 20%, per emissioni di CO2. La soluzione è da ricercarsi in un nuovo sistema di mobilità urbana integrata a piani di urbanizzazione a misura di cittadino. Lo sviluppo di nuove forme di mobilità sostenibili ed efficienti sono la soluzione. Si punta a una nuova concezione dello spostarsi combinando trasporto pubblico e uso condiviso di veicoli ecologici a noleggio come il bike sharing, il car sharing, il car pooling e altre forme di trasporto collettivo quali i bus e i taxi collettivi. Oggi la mobilità è sempre più importante per la nostra società. Condividere et impera.

Ore 16:15-17:45   L’AUTO ELETTRICA PER LA NUOVA MOBILITA’

Lo sviluppo di nuove forme di mobilità sostenibili ed efficienti rappresenta l’obiettivo primario, sposato ormai da quasi tutto il settore dell’automotive. Si punta all’elettrico: l’elettrico è il futuro. Le novità del settore con i rappresentanti delle più importanti case automobilistiche.

 

ROMICS – Festival Internazionale del Fumetto, Animazione, Cinema e Games

Romics (www.romics.it), giunto alla XXIV edizione, continua ad appassionare sempre più i suoi visitatori, proponendo a professionisti  del settore e appassionati quattro giorni di kermesse ininterrotta. 

Dal 4 al 7 ottobre l’imperdibile mondo di Romics celebrerà i Romics d’Oro 2018: Marco Gervasio, storico autore Disney, all’opera sui celebri Fantomius e Papertotti, e su indimenticabili storie di Topolino e Charlotte Gastaut, un talento d’eccezione tra moda e illustrazione, che si muove con disinvoltura tra mondi creativi diversi.

Grandi maestri del fumetto, illustrazione e animazione internazionale si alterneranno sul palco di Romics per raccontare la loro straordinaria carriera artistica e per illustrare le basi tecniche e teoriche delle loro creazioni. Fumetto in diretta, workshop, tavole rotonde per incontrare i grandi protagonisti del fumetto italiano ed internazionale. Visitando i numerosissimi stand all’interno dei padiglioni della Fiera, si potranno trovare tutte le novità editoriali.

Ma Romics è sinonimo anche di: cosplay, una realtà che continua ad appassionare milioni di giovani in tutto il mondo; games, un universo di grandi produzioni che coinvolge milioni di gamers; fenomeno youtubers, con le grandi star del web.

Attraverso Romics, il Fumetto, il Cinema, l’Animazione, il Games e l’Entertainment, tutte componenti dell’industria creativa, vedono riconosciute il loro ruolo di arti contemporanee e confermato il profondo valore culturale oggi assunto da esse nella società; per questo, sempre maggiori realtà non solo imprenditoriali, ma anche istituzionali s’inseriscono nella manifestazione come il  Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca al Ministero dei Beni e delle attività Culturali e del Turismo, al Centro per il Libro e la Lettura.

 

BLASTingtour

Parte il prossimo autunno il #BLASTingtour, quattro tappe per dare il via alla Startup Competition, alle prime conferenze di settore e agli incontri di networking che condurranno a BLAST 2019.

Sempre all’insegna dell’Open Innovation.

Si tratta di un road show che si snoderà in 4 appuntamenti, ospitati all’interno di alcune delle principali manifestazioni di Fiera Roma fortemente verticalizzate in altrettanti settori prescelti per la prossima edizione del cross-industry tech event targato Fiera Roma: intrattenimento, salute, finanza e space economy.

Per startupper, wannabe, investitori, corporate e professionisti dei 4 settori industriali in questione sarà possibile “saggiare” in anteprima le potenzialità di BLAST assistendo ai round eliminatori della startup competition, a workshop e conferenze tenute da speaker visionari. Il tutto durante una delle seguenti manifestazioni:

  1. Romics
  2. ExpoSalus and Nutrition
  3. exco2019
  4. New Space Economy

È aperta la call per le startup che vogliono entrare nel BLAST-Up Program, il programma di crescita ed evoluzione per le startup di Fiera Roma, che permetterà alle migliori di mostrare le proprie idee innovative sia durante le manifestazioni del BLASTingTour, dove potranno incontrare potenziali utenti/clienti, che a BLAST2019, per dialogare con investitori e aziende corporate.

“Come. Engage. Evolve your industry” rimarrà infatti il motto di BLAST. Così si concretizza ancora di più l’intento di permettere ai professionisti dei settori industriali prescelti di ottimizzare tempo e risorse, garantendo loro un’accurata selezione dei referenti e delle aziende coinvolte.

Per iscriversi alla Call, ricevere maggiori informazioni o acquistare un pass, visitare il sito www.blastconf.com

 

ExpoSalus and Nutrition (8 – 11 novembre 2018)

Un viaggio nel futuro della salute per conoscere da vicino le innovazioni che cambieranno il nostro modo di vivere, curarci e nutrirci. Un nuovo punto di riferimento per i professionisti, le aziende, le istituzioni, i cittadini e tutti i protagonisti della salute. Un laboratorio di esperienze per diffondere le buone pratiche e capire il percorso che dalla ricerca porta le innovazioni nella vita reale. Roma ExpoSalus and Nutrition è la prima fiera aperta a tutti i cittadini dedicata alla salute, al benessere e alla qualità della vita ideata e organizzata da Fiera Roma e Formedica, che si svolgerà a Roma dall’8 all’11 novembre con ingresso gratuito.

Una fiera unica nel suo genere, che cambia il punto di vista sulla salute rendendo i cittadini protagonisti attivi nella ricerca del proprio benessere, partendo da una scommessa: la salute può essere contagiosa. Le conoscenze, le buone pratiche e i modelli di comportamento, se condivisi, possono diffondersi, migliorare i percorsi di prevenzione e cura dei cittadini e aumentare i livelli di salute di tutta la comunità.

Roma ExpoSalus and Nutrition (www.exposalus.com) è la prima fiera sulla salute con una “doppia anima”: da una parte due padiglioni aperti al pubblico con spazi dimostrativi, educazionali e interattivi dedicati a cittadini e pazienti; dall’altra un’area interamente riservata a medici e operatori sanitari con convegni, formazione ECM, aree congressuali, tavole rotonde e diverse altre iniziative.

Fiera Roma si consolida come catalizzatore di iniziative che attivano le risorse economiche, imprenditoriali e sociali con un grande evento che si candida a diventare una vetrina delle migliori eccellenze ed esperienze nazionali e internazionali nel campo della salute e della ricerca.

«Con ExpoSalus and Nutrition Fiera Roma mette il proprio valore al servizio della Salute: oltre all’interesse economico del progetto, con le ottime potenzialità di indotto e sviluppo dell’economia del territorio, siamo stati colpiti dalla sua alta rilevanza sociale –commenta l’Amministratore Unico di Fiera Roma Pietro Piccinetti –, le Fiere sono i ‘connettori’ sociali tra sfera pubblica, privata e terzo settore, il luogo simbolo del compiersi dell’economia reale. Tutti i 34 poli fieristici italiani rappresentano un moltiplicatore per l’economia e assieme generano in Italia un business da 60 miliardi di euro, da qui deriva la loro forza e il loro valore all’interno del Sistema-Paese».

ExpoSalus and Nutrition nasce dall’esperienza di Formedica e di professionisti che hanno condiviso le rispettive competenze per creare un nuovo spazio di confronto e un percorso di conoscenza coinvolgendo Istituzioni, Associazioni di pazienti e cittadini, Società scientifiche, professioni sanitarie, aziende pubbliche e private.

ExpoSalus and Nutrition è un viaggio attraverso la salute articolato attorno a 4 temi:

  • la scienza e la ricerca, per raccontare il nuovo volto della medicina e il percorso delle innovazioni, dai laboratori alla vita reale;
  • le buone pratiche: gli esempi di eccellenza da imitare e le prassi efficaci che migliorano la salute;
  • le età: un percorso guidato per rispondere alla domanda: quante persone siamo nel corso della nostra lunga vita? Quante diverse età attraversiamo?
  • il futuro, dove scoprire le innovazioni che ci aspettano: tutti potranno essere protagonisti delle scelte di cura, attori e registi dei propri stili di vita e veicoli di benessere.

Focus trasversale a tutta la manifestazione è la nutrizione, elemento fondamentale alla base dell’intero processo di prevenzione e cura dell’individuo. Fanno parte del prestigioso comitato scientifico della manifestazione: Andrea Lenzi, Presidente ExpoSalus and Nutrition ECM e Professore Ordinario di Endocrinologia alla Sapienza Università di Roma; Giovanni Scapagnini, Direttore Comitato Promotore ExpoSalus and Nutrition e Professore Associato di Biochimica Clinica, Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università degli Studi del Molise; Giovanni Spera, Coordinatore Scientifico ExpoSalus and Nutrition, Clinico Endocrinologo, Presidente Comitato Etico Azienda Policlinico Umberto I e Ospedale S. Andrea, Sapienza Università di Roma

 

Arti e Mestieri Expo

Dal 23 al 25 novembre 2018 torna a Fiera Roma Arti e Mestieri Expo (www.artiemestieriexpo.it), la manifestazione dedicata alla cultura e alle tradizioni del territorio, in una veste nuova, fresca e genuina, dove folklore e creatività si incontrano tra centinaia di stand che raccontano la storia dei borghi italiani.

La manifestazione, che da anni si configura come un proficuo spazio d’incontro e scambio tra realtà produttive artigianali da tutta Italia, intende offrire ai visitatori un percorso di autentica conoscenza dei modi di produzione e di trattamento di prodotti creati nel mondo delle botteghe.

Quest’anno Arti e Mestieri Expo avrà una duplice veste grazie alla partnership con la realtà di professionisti di Fuoriporta (www.fuoriporta.org): sarà una manifestazione fieristica e sarà insieme il luogo giusto in cui scoprire e riscoprire le tradizioni, la storia, il folklore e l’artigianato italiano di qualità, vivendolo e partecipando in modo interattivo.

Creatività, Passione e Calore che sostanziano le professioni artigianali saranno infatti gli ingredienti per raccontare storie di mestieri del passato e del presente, permettendo di contestualizzare manualità, arte e commercio all’interno dei microterritori della nostra Penisola.

Passeggiare tra gli stand di Arti e Mestieri Expo e quelli di Fuoriporta equivarrà così ad un viaggio tra le più significative lavorazioni artigianali.

Un itinerario tra turismo e cultura che, oltre a valorizzare expertise artigianali poco conosciute o cadute nell’oblio per via della massificazione della società contemporanea, coinvolgerà in maniera diretta confederazioni e strutture territoriali quali associazioni locali, cooperative, enti turistici e Pro Loco, Comuni e Istituzioni pubbliche, scuole professionali di maestri artigiani e tutte le realtà che hanno a cuore la promozione e la valorizzazione delle realtà territoriali anche attraverso la presentazione dei propri contenuti in contesti aperti e orizzontali come una grande realtà fieristica.

L’area espositiva di Arti e Mestieri Expo, che manterrà un settore dedicato al Natale, con le proposte più originali sul tema, sarà integrata e impreziosita da un ricco programma di dimostrazioni e attività rivolte al pubblico e tenute direttamente dagli operatori in fiera. In tale contesto, verranno organizzati esposizioni collettive, performance e dimostrazioni per presentare i processi artigianali di lavorazione di specifici prodotti, incontri dedicati ai temi della formazione professionale e della capacità di fare impresa.

 

Mercato Mediterraneo

Mercato Mediterraneo –  Cibi, Culture, Mescolanze, la Fiera dei Prodotti Agroalimentari del Mediterraneo, in programma alla Fiera di Roma dal 23 al 26 novembre 2018, è l’appuntamento B2B dedicato a tutta la filiera agroalimentare, allo sviluppo rurale, alla salvaguardia di ambiente e territori.

MERCATO MEDITERRANEO, salone ideato e organizzato da Fiera Roma, pur collocandosi nel panorama degli appuntamenti classici dedicati all’agroalimentare, si presenta con un format originale e una proposta innovativa, aprendo le porte a tutti coloro che producono con cura e qualità i prodotti che sono alla base della tradizione e della dieta mediterranea, per incontrare professionisti del settore, buyer e distributori, ma anche blogger e influencer, sotto l’ombrello di un unico Marketplace Mediterraneo.

Un format che per questa edizione focalizza tre Civiltà di destino principali:

  • Pane&Company
  • Vino Divino
  • Le Forme del Latte.

Inoltre, MERCATO MEDITERRANEO darà spazio anche a tutte quelle produzioni e alle colture del Bacino, come l’Olio Extravergine, i prodotti del mare, che sempre faranno parte del mondo agroalimentare della manifestazione.

Preview focus speciali ed eventi:

  • All’interno di Mercato Mediterraneo, la collaborazione con il Mediterranean Diet Roundtable prenderà varie forme, con partecipazione di buyers USA legati alle realtà coinvolte nel loro circuito, ma anche con seminari e workshop sul fare business in nel caleidoscopico mercato americano, capitalizzando sul trend positivo della Dieta Mediterranea e sulle vigenti regole importative, degustazioni comparate e scenari di mercato, che faranno comprendere come questo sistema di scelte nutrizionali viene comunicato e apprezzato oltre oceano e merita sicuramente adeguato approfondimento proprio nel cuore del Mediterraneo.
  • Restaurant Awards Italia 2018 (in collaborazione con Mangia e Bevi, Roma – Premia i migliori ristoranti e chef a livello nazionale)
  • Mercato Mediterraneo ospiterà, inoltre, per il secondo anno consecutivo, l’ultima giornata del Master “Food Wine & Co.” de l’Università Tor Vergata di Roma, Facoltà di Economia, il cui concept è stato ideato dalla Professoressa Simonetta Pattuglia, Professore aggregato di Marketing, Comunicazione & Media, e Direttore del Master in Economia e Gestione della Comunicazione e dei Media all’Università Tor Vergata di Roma e da Paola Cambria, Comunicatrice, Giornalista, Sommelier e Responsabile Comunicazione e Immagine.
  • GENERAZIONE OLIO: un nuovo spazio interamente gestito da 3 neolaureati in food marketing dell’Universitá Tor Vergata e da 3 giovani olivicultori, dedicato alla comunicazione della cultura DELL’EXTRAVERGINE di qualità e indirizzato ai giovani che desiderano essere sempre più consapevoli su ciò che mangiamo. Assaggi e nuovi linguaggi per interagire con chi erediterá un mondo di biodiversità, benessere, gusto.
  • Uno speciale programma di incoming di operatori selezionati in Italia e nel mondo, appartenenti a categorie con provata capacità di acquisto e trattativa, realizzato per la manifestazione.
  • Il programma si avvarrà di una speciale APP dedicata, “MY AGENDA”, cui avranno accesso solo espositori e buyer, permettendo – su piattaforma completamente informatizzata – l’accurata profilazione e il matching, per la realizzazione di efficaci incontri business one-to-one.

A completamento, l’area convegnistica, con un importante programma di incontri, e l’area dedicata agli Showcooking condotti da cuochi del MED, destinati sia ad esperti sia ad appassionati, con attenzione ai temi della semplicità nel gusto.

Il profilo dei visitatori, nell’ottica di un appuntamento B2B, è formato da buyer italiani e internazionali (Stati Uniti, Canada, Nord Europa) del settore Retail e Horeca, società di import/export, responsabili acquisti della GDO e GDS, responsabili ristorazione corporate e mense aziendali, gruppi d’acquisto e scuole di cucina.

 

Roma d’Arte Expo – La Fiera dedicata all’Arte Moderna e Contemporanea

Dal 23 al 25 novembre 2018 alla Fiera di Roma si svolge la prima edizione di Roma d’Arte Expo (www.oltrelarte.it/romadartexpo), la fiera dedicata all’arte moderna e contemporanea.

Da tempo, il modello classico del mercato dell’arte basato sulle transazioni in galleria è sempre più governato dalle Fiere d’Arte. Queste agiscono come piattaforma e sono un modo pratico per critici d’arte, collezionisti, curatori, direttori di musei e appassionati, per entrare in contatto diretto e avere accesso a una vasta gamma di opere in un posto solo, dove di fatto si realizza circa il 40% delle transazioni in arte (TEFAF Art Market Report 2017)

Ma le Fiere d’arte non attirano solo operatori e collezionisti, bensì sono eventi in grado di attrarre un numero sempre maggiore di visitatori, tanto che le Fiere più importanti a livello internazionale hanno aperto le loro porte, complessivamente, a oltre 1.7 milioni di persone “staccando” oltre 8 milioni di biglietti.

L’Italia, in questa particolare classifica, è presente con diversi appuntamenti, tra cui i più importanti sono a Torino, Bologna Milano, mentre Roma, unica, tra le Capitali occidentali, non ha una Fiera d’Arte Contemporanea. È in questo contesto e con una forte sollecitazione del mercato che Fiera Roma, in collaborazione con AccA Edizioni, quest’anno presenta  Roma d’Arte Expò.

Evento dinamico con un programma di attività culturali fortemente rappresentativo del territorio, Roma d’Arte Expo vuole esprimere una voce autorevole nel panorama internazionale, forte del più ampio Calendario di appuntamenti che in Fiera si svolgeranno contemporaneamente e andranno dall’Antiquariato al modernariato, dall’Artigianato Artistico alla rappresentazione sistemica di Musei e gallerie, raggruppati nel progetto NOVEMBRE in ARTE.

La peculiarità del progetto complessivo è quella di sostenere non solo gli operatori del settore ma la diffusione di una cultura dell’arte nel senso più ampio e articolato, che testimoni le origine del Moderno e Contemporaneo nella società.

Roma d’Arte Expo accoglie le migliori esperienze nel campo delle arti visive , curandone gli aspetti formativi con spazi dedicati alle Accademie, alle Fondazioni e alle altre forme del collettivo culturale Romano e Regionale. Operatori commerciali, Gallerie, Editoria di settore ma anche progetti curatoriali e di talent scouting volti all’approfondimento e alla sperimentazione: la nuova mostra  sarà un appuntamento unico e di forte appeal per un pubblico ampio e qualificato.

 

OLTRELARTE / L’eredità del Futuro – La Fiera dedicata all’Antiquariato, al Modernariato, al Collezionismo e al Vintage

Dal 23 Novembre al 2 Dicembre 2018 alla Fiera di Roma si svolge la prima edizione di OLTRELARTE / L’eredità del Futuro (www.oltrelarte.it). La Fiera, dedicata all’antiquariato, al modernariato, al collezionismo e al Vintage, è riservata a esperti e professionisti del settore, cioè veri e propri investitori, ma anche a un pubblico più orizzontale e curioso.

Con OLTRELARTE arriva a Roma un appuntamento unico, di forte appeal per gli appassionati del settore dell’antiquariato, del modernariato, del collezionismo e di gioielli, orologi e preziosi. Tante proposte anche curiose e culturali che valorizzeranno il passato per proiettarlo nel futuro attraverso l’uso, il collezionamento, o semplicemente l’amore per oggetti che hanno fatto parte del nostro vissuto e che hanno dato valore alla nostra storia, passata e recente.

L’obiettivo di questo appuntamento è consegnare a Roma e al suo polo fieristico di riferimento una grande manifestazione riservata a chiunque cerchi arte e bellezza e in cui si possa trovare, in un’atmosfera unica e ricca di suggestione, una varietà di specialità, dall’antichità al XXI secolo: mobili, quadri e stampe, argenteria, ceramiche, vetri e cristalli, bronzi e sculture in altri materiali, gioielli, orologi, tessuti d’epoca, curiosità dal mondo e pezzi da collezione.

OLTRELARTE vuole configurarsi come un format eclettico, adatto ad un pubblico che possa godere della pluralità dell’offerta in fiera, un’offerta qualitativamente raffinata e ricercata e quantitativamente ampia.

La fiera è concepita come dinamica, con un programma di attività di presentazioni e momenti di scambio tra gli operatori e i commercianti. Gli operatori cui è rivolto l’invito in fiera sono sia aziende del settore dell’antiquariato, modernariato, vintage e collezionismo, che gallerie d’arte.

L’invito è esteso anche a hobbisti, esperti, studiosi, docenti, addetti ai lavori nel pubblico o nel privato, giornalisti e a tutti coloro che amano il mondo del passato, più lontano o prossimo, e i suoi oggetti.

 

Rome Museum Exhibition [RO.ME.] (29 novembre – 1 dicembre 2018)

Rome Museum Exhibition [RO.ME.] (www.romemuseumshow.com) è la prima edizione della manifestazione sui musei e sul turismo culturale organizzata da Fiera di Roma e ISI.URB, col patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e nell’ambito dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale.

L’Italia è la custode di un patrimonio storico, artistico, archeologico e paesaggistico unico al mondo, con eccellenze nel campo della tutela, della conservazione e del restauro dei beni culturali e il progetto nasce con l’obiettivo di rappresentare il nostro Paese come un sistema di attrattori culturali e ambientali, un museo diffuso in grado di sviluppare una offerta integrata di turismi, di promuovere territori e valorizzare luoghi, memorie, conoscenze e artigianalità che fanno dell’Italia un circuito di bellezza straordinariamente esteso. L’idea è anche quella di testimoniare che uno sviluppo armonioso del territorio – che punti sul patrimonio storico, artistico e paesaggistico, sulle esperienze associative, sulla capacità di unire energie pubbliche e private, sul coinvolgimento dell’intero sistema locale – è una strada possibile da percorrere e contribuire alla valorizzazione del patrimonio culturale può essere uno strumento di promozione della pace, del dialogo e della cooperazione tra i popoli.

La manifestazione sarà uno spazio di confronto e un marketplace per decision makers, key actors e buyers italiani e internazionali dei musei in un ambiente dedicato al b2b. Sono previsti  10.000 metri quadri di area espositiva con stand e corner di concessionari di servizi museali, istituzioni nazionali e locali, fondazioni, enti, regioni, musei, aziende, professionisti, con l’obiettivo di favorire il matching fra domanda e offerta di beni e servizi, di promuovere mediante incontri, workshop e conferenze , approfondimenti specialistici, scambio di buone prassi, reti di collaborazione per la valorizzazione e la salvaguardia del patrimonio culturale.

RO.ME. sarà una vetrina per promuovere l’incontro di sistemi territoriali e la loro offerta turistico – culturale con gli operatori e i consumer. Una fiera del made in Italy per collocare sul mercato internazionale i servizi e prodotti di imprese e professionisti del settore. Ma anche uno showcase per l’intrattenimento del pubblico consumer, con oltre 5.000 mq d’intrattenimento per avvicinare il grande pubblico ai beni culturali: saperi, tecnologie e collezioni museali.