Presentata al Palazzo di Vetro dell’ONU exco2019 – L’Expo della Cooperazione Internazionale

 

exco2019 è stata presentata a New York, all’interno della sede ONU. L’Expo della Cooperazione Internazionale, manifestazione ideata e organizzata da Fiera Roma,  Diplomacy e Sustainaway, è stata illustrata in occasione della XIX Infopoverty World Conference, appuntamento organizzato annualmente dall’Osservatorio per la Comunicazione Culturale e Audiovisiva nel Mediterraneo e nel Mondo da OCCAM .

Il progetto “unico e innovativo – ha spiegato l’Amministratore unico di Fiera Roma Pietro Piccinetti – aiuterà in maniera concreta a sviluppare una cooperazione sostenibile e condivisa” e ha ricevuto parole di apprezzamento da tutti i partecipanti all’incontro, provenienti dall’Asia, dall’Europa, dal Sud-America e dagli Stati Uniti: rappresentati dell’ONU, aziende, agenzie governative e non.

Exco2019, in calendario dal 15 al 17 Maggio a Fiera Roma, è un unicum a livello internazionale dedicato alla cooperazione secondo il punto di vista delle aziende, oltre che delle Istituzioni. Un appuntamento rivolto a tutte quelle imprese interessate ad investire su nuovi mercati per realizzare progetti di sviluppo sostenibile nei Paesi impegnati nel rafforzamento di attività di cooperazione.

“La XIX Infopoverty World Conference, che quest’anno ha affrontato il tema delle smart cities e ha proposto soluzioni digitali per lo sviluppo urbano dei Paesi Emergenti – ha commentato Piccinetti – è stata un’occasione ideale per condividere e raccontare il nostro progetto ad esperti del settore, rappresentati Onu, grandi compagnie di ICTs ed esponenti del mondo accademico. L’appuntamento è stato una full immersion sul ruolo fondamentale della tecnologia come sfida per combattere  ed eliminare la povertà promuovendo lo sviluppo rurale, un modello di economia circolare che deve generare opportunità di lavoro e sviluppo. Un orizzonte del tutto in linea con gli obiettivi fondanti di exco2019: contribuire a creare posti di lavoro nei Paesi in via di sviluppo, in linea con i 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SdDGs) e l’Agenda 2030. Un nuovo modo, quello che la nostra manifestazione rappresenta a livello fieristico, di interpretare la cooperazione come valido strumento di creazione di opportunità. Una sfida importante anche per Roma, che ha l’occasione di affermarsi per quello che dovrebbe essere, la Capitale del Mediterraneo”.