EMERGENZA CORONAVIRUS, IL GRUPPO LA SPOSA COUTURE LANCIA LE NUOVE DATE PER LA ROME BRIDAL WEEK

Il lockdown in Europa e l’emergenza post Covid-19 richiedono una soluzione di lungo raggio

I founder Lookman e Ridolfi: «E’ necessario ridefinire le date per una ripartenza concreta del mercato bridal in Italia e all’estero, e ripartire prontamente quando si tornerà a pieno regime. La Rome Bridal Week si terrà nel 2021, nelle date già fissate nel calendario del prossimo anno: 20-22 Marzo, a Fiera di Roma»

Roma, 27 Aprile 2020 – L’Organizzatore La Sposa Couture ridefinisce gli assetti per riorganizzare la propria attività. «Il perdurare dell’emergenza Covid-19 in Italia ed Europa, le restrizioni governative relative agli assembramenti e ai grandi eventi, le problematiche legate alla sicurezza e alla salute dei cittadini e il clima di incertezza generale hanno reso necessaria la revisione del calendario degli eventi, con il conseguente spostamento della data prefissata per lo svolgimento della Rome Bridal Week», sottolineano gli organizzatori.

La situazione durante e post lockdown ha ovviamente un impatto molto importante sull’industria del Wedding – mercato che, nella sola Italia, vale oltre 15 miliardi di euro.

La perdita economica degli operatori del settore – atelier e rivenditori, insieme a designer e produttori – si attesta su livelli mai raggiunti in precedenza; la devastante serrata forzata in Italia ha fatto differire o cancellare migliaia di eventi, con conseguenze incalcolabili nel settore.

Si avverte sempre più la necessità di un sostegno concreto all’industria del wedding, con nuove opportunità per i buyer e per i rivenditori di tornare all’attività di prima, per scegliere collezioni, ammirare colori, toccare tessuti, apprezzare i modelli che vivono sulle passerelle.

La soluzione è legata al riposizionamento della Rome Bridal Week al 2021, in accordo con molti player del settore, che hanno ritenuto opportuno – insieme all’organizzatore – sostenere questa decisione per evitare problemi legati al post Coronavirus.

«La situazione contingente richiede uno sforzo straordinario. Per questo motivo – chiosano Ridolfi e Lookman – abbiamo già individuato nuove modalità, nuovi strumenti e nuove dinamiche per sostenere concretamente le nostre aziende partner. Il differimento delle date è il primo di una serie di aiuti concreti, fatti di iniziative di marketing, supporto alla comunicazione delle aziende ed elementi digital per continuare a fare bene il nostro lavoro con le novità necessarie in questo mondo in evoluzione».

Le date della manifestazione sono studiate per essere nel momento ottimale per buyer e rivenditori del settore; si conferma Fiera di Roma come sede della manifestazione.

Per informazioni: info@romebridalweek.it